Cerca

22 Agosto 2017

Aiuta AsiaNews | Chi siamo | P.I.M.E. | Scrivici | Newsletter | Facebook | Twitter | desktop

09/08/2017 TAGIKISTAN

Dushanbe, pastore protestante coreano condannato per 'estremismo'

Bakhrom Kholmatov, 42 anni, è stato condannato a tre anni di carcere. Le autorità sostengono che il suo centro cristiano "Sonmin Sonbogym" sia illegale. La Commissione americana sulla libertà religiosa internazionale considera il Tagikistan un "Paese che desta particolare preoccupazione".

Dushanbe (AsiaNews/Agenzie) - Un pastore della chiesa cristiana coreana "Sonmin Sonbogym (Il Vangelo della grazia)" giunto a predicare nel nord del Tagikistan è stato condannato a tre anni di carcere per estremismo.

I media locali riferiscono che la sentenza è stata emessa alla fine di luglio ma è stata resa nota soltanto ora. Bakhrom Kholmatov, 42 anni, è stato arrestato per sospetto estremismo il 10 aprile 2017 a Khujand dopo un'ispezione presso la chiesa cristiana protestante fondata da gruppi coreani.

Le autorità del Tagikistan sostengono che il centro cristiano "Sonmin Sonbogym" non abbia una registrazione ufficiale e pertanto la sua attività sul territorio del Paese è illegale. Tuttavia il sito appartenente alla Chiesa coreana riferisce che il centro "Sonmin Sonbogym" è stato ufficialmente registrato nel 2009 presso il comitato per gli affari religiosi del Tajikistan. "Sonmin Sonbogym" opera in Tagikistan dal 1993 e prima dell'adozione di una nuova legge sull'attività religiosa ha funzionato in qualità di organizzazione missionaria.

Al presente nel Paese sono attivi oltre 70 centri e organizzazioni non musulmani. Recentemente, il Tagikistan è stato sottoposto a critiche per aver violato i diritti dei credenti. Così la Commissione americana sulla libertà religiosa internazionale considera il Tagikistan un "Paese che desta particolare preoccupazione" al fine di garantire la libertà di confessione religiosa. Gli autori del rapporto dicono che Dushanbe perseguita i cittadini per ragioni religiose.






Vedi anche

02/05/2011 CINA
Per la quarta domenica la polizia arresta i cristiani di Shouwang, perché pregano
I seguaci ella Chiesa domestica di Shouwang da quattro domeniche si riuniscono in piazza per pregare, dopo che le autorità li hanno cacciati dai loro locali. La polizia ogni volta arresta decine di cristiani, i loro pastori sono ristretti a casa da un mese.

18/04/2011 CINA
La polizia cinese arresta di nuovo i fedeli che pregano in piazza
Già una settimana fa, i fedeli della Chiesa di Shouwang, cacciati dai loro locali, si erano riuniti per pregare in piazza. Ieri la polizia ne ha arrestato almeno 50. Le autorità vogliono stroncare i gruppi religioni non controllati dallo Stato, per paura dei loro rapporti con i difensori dei diritti umani.

23/06/2011 TAGIKISTAN
A Dushanbe i ragazzi possono andare in Chiesa solo per i funerali
Nuove leggi, in discussione in parlamento, puniscono con il carcere i genitori che “consentono” ai figli minori anche soltanto di andare in chiesa o in moschea o di fare catechismo. Per impedire il diffondersi dell’estremismo. Ma molti denunciano la violazione di diritti elementari.

22/07/2011 TAGIKISTAN
A Dushanbe i minorenni non possono entrare in chiesa senza autorizzazione
Nuovo emendamenti proibiscono ai minori proprio ogni attività religiosa, puniti i genitori che “non lo impediscono”. Lo Stato dice di voler prevenire l’estremismo islamico e tutelare i minori. Ma i cristiani sono preoccupati perché di fatto, è uno strumento per colpire qualsiasi gruppo religioso.

08/04/2009 CINA
Pechino, nuovo arresto per un pastore protestante
Arrestato il pastore “Bike” Zhang Mingxuan, leader di una comunità “sotterranea” di 250mila fedeli. Pure in carcere Shi Weihan per avere regalato bibbie. Le Chiese domestiche raccolgono oltre 50 milioni di fedeli e il governo vuole “assorbirli” nelle istituzioni ufficiali controllate dal Partito.


Cerca
AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153
desk@asianews.it


GLACOM®