Cerca

24 Ottobre 2017

Aiuta AsiaNews | Chi siamo | P.I.M.E. | Scrivici | Newsletter | Facebook | Twitter | desktop

12/10/2017 INDONESIA - VATICANO

Si dimette il vescovo di Ruteng, relazione illecita e scandali finanziari

Mons. Sylvester Tung Kiem San è il nuovo amministratore apostolico della diocesi. Per protesta, a giugno decine di sacerdoti si erano dimessi dai loro incarichi. L’ex vescovo sotto inchiesta vaticana dallo scorso agosto.

Ruteng (AsiaNews) – Mons. Hubertus Leteng (foto) si è dimesso dalla carica di vescovo di Ruteng, nell’isola di Flores (East Nusa Tenggara), in seguito alle pressioni di fedeli e clero locale per le accuse di relazione illecita e scandali finanziari a lui rivolte.

L’annuncio è stato reso pubblico ieri sera, insieme alla decisione del Vaticano di nominare un nuovo amministratore apostolico per la diocesi. Poco prima, si era conclusa una riunione a porte chiuse, cui hanno preso parte l’ex vescovo, il suo successore mons. Sylvester Tung Kiem San di Denpasar (Bali), il segretario dell’ambasciata vaticana p. Fabio Salerno e p. Siprianus Horma, segretario esecutivo della Conferenza episcopale indonesiana (Kwi). Erano presenti anche diversi sacerdoti e rappresentanti della curia diocesana e del consiglio presbiterale.

In agosto, la Santa Sede aveva incaricato il segretario generale della Kwi mons. Antonius Benjamin Subianto di condurre un’inchiesta circa i presunti comportamenti immorali dell’ex vescovo. Lo scandalo è scoppiato un mese prima, quando i cattolici locali sono venuti a conoscenza della relazione amorosa segreta di mons. Leteng con una donna di Denspasar (Bali). Definita “figlia adottiva”, la donna era solita ricevere le frequenti visite dell’amante, cui si ritiene abbia tentato di estorcere denaro con la minaccia di rivelare il loro legame illecito.

Decine di sacerdoti e alcune prominenti fedeli laici di Ruteng hanno rilasciato due mozioni di sfiducia nei confronti dell’ex vescovo, spingendo la nunziatura vaticana a Jakarta ad affrontare la questione per salvare la dignità del sacerdozio e difendere la morale che egli ha offeso. Il 15 giugno, decine di sacerdoti “dissidenti” hanno annunciato le loro dimissioni da “funzionari” della diocesi, dopo aver assicurato la continuità delle loro opere pastorali come preti “ordinari”. Il 20 giugno, si sono rivolti alla nunziatura del Vaticano per risolvere questa situazione di “stallo pastorale” con il loro vescovo.

Contattato da AsiaNews, mons. Leteng non ha voluto rilasciare dichiarazioni.

Ruteng è la diocesi più “prosperosa e dinamica” di Flores, “l’isola cattolica” d’Indonesia e sovrintende le tre maggiori reggenze, da dove provengono numerose vocazioni e centinaia di sacerdoti e suore. Per sette anni Mons. Leteng è stato a capo della diocesi, che conta oltre 875mila fedeli, circa il 90% della popolazione locale, e 81 parrocchie, servite da 237 sacerdoti e 421 religiose. 






Vedi anche

23/03/2017 12:04:00 INDONESIA
Mons. Samuel Oton Sidin è il nuovo vescovo di Sintang, West Kalimantan (Foto)

La cerimonia di ordinazione episcopale ha avuto luogo a Baning, alla presenza di oltre 5 mila cattolici locali. Presenti anche il governatore Cornelis e i vertici militari della provincia. L’impegno profuso negli anni a difesa dell’ambiente è valso a mons. Sidin il titolo di eroe ambientale. Le sfide della diocesi di Sintang: la vastità del territorio, la deforestazione e la perdita dei valori culturali delle popolazioni locali.



29/11/2016 08:38:00 COREA DEL SUD
Park: pronta a dimettermi, il parlamento deciderà del mio futuro

Il presidente coreano si è detto pronto a lasciare il potere “quando i partiti si accorderanno per ridurre la confusione e trasferire i poteri in modo sicuro”. Il 2 dicembre l’opposizione presenterà la mozione per l’impeachment al parlamento. Park sarebbe il primo presidente ad abdicare dal 1960.



06/12/2013 COREA DEL SUD
Lettera aperta di sacerdoti coreani: Non abbiamo paura della verità, la Park si dimetta
L'Associazione cattolica dei sacerdoti per la giustizia chiede al governo di fare luce sugli abusi compiuti dai Servizi segreti e alla Park di fare un passo indietro "e preservare così il proprio onore. Non abbiamo paura delle ritorsioni e portiamo la nostra croce, se così deve essere. Incoraggiati dalle parole del Papa e dall'esempio dei martiri di tutti i tempi".

18/10/2010 VIETNAM
È morto mons. Emmanuel Le Phong Thuan, vescovo di Can Tho
Il prelato, 80 anni, era da tempo malato. Si era battuto per oltre 20 anni contro le restrizioni delle autorità comuniste che impedivano lo svolgimento delle sue funzioni pastorali.

24/08/2006 Filippine
Vescovo filippino: "Non partecipo alla Commissione sugli omicidi politici"

Il vescovo di Batanes-Babuyanes ha motivato la sua scelta  per rispetto all'autonomia della Conferenza episcopale e a causa dei suoi impegni pastorali.




Cerca
AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153
desk@asianews.it


GLACOM®