Cerca

17 Gennaio 2018

Aiuta AsiaNews | Chi siamo | P.I.M.E. | Scrivici | Newsletter | Facebook | Twitter | desktop

12/01/2018 CINA

Linfen: I cristiani hanno pianto vedendo distruggere la loro chiesa (video)

L’edificio sacro era stato costruito con il contributo dei circa 60mila fedeli ed era costato 7 milioni di yuan. L’opera di distruzione è stata eseguita usando dinamite e bulldozer. Chiese non ufficiali e chiese ufficiali subiscono la stessa sorte.

Pechino (AsiaNews/Agenzie) – Nuovi particolari giungono sulla demolizione forzata della chiesa della Lampada d’oro a Linfen avvenuta lo scorso 9 gennaio. I fedeli hanno anche diffuso un video dell’edificio che viene distrutto, mentre essi sono costretti ad assistere da lontano alla rovina dei muri, della torre e della croce (foto 1). Testimonianze dicono che i fedeli piangevano a vedere il disastro.

Linfen, una città di 4,5 milioni di abitanti nello Shanxi, ospitava dal 2009 l’edificio sacro (foto 2), costruito con il contributo di tutta la comunità cristiana protestante di circa 60 mila fedeli. La chiesa era costata 7 milioni di yuan (circa 911mila euro).

Il solenne luogo di culto ha rischiato di essere distrutto fin dal 2009, quando alcuni dei suoi membri, fra cui il pastore e sua moglie, sono stati arrestati e condannati. Già dal 7 gennaio l’edificio era stato sequestrato dalla polizia e ai fedeli è stato ordinato di “stare lontani”. L’opera di distruzione è stata eseguita usando dinamite e bulldozer.

La chiesa della Lampada d’oro fa parte delle cosiddette “chiese domestiche”, che rifiutano la registrazione e il controllo del regime e non fanno parte del Movimento delle tre autonomie, l’associazione che raduna tutte le comunità protestanti ufficiali. La maggior parte dei protestanti cinesi appartiene alle chiese domestiche non ufficiali. Al presente i cristiani protestanti non ufficiali sono circa 80 milioni; i membri del Movimento delle tre autonomie sono circa 20 milioni.

Anche le chiese ufficiali sono alla mercé della politica del regime. Nella campagna di distruzione delle chiese e delle croci nel Zhejiang nel 2013-2015 sono state distrutte più di 1000 chiese, anche quelle che avevano tutti i permessi in regola.






Vedi anche

10/01/2018 13:21:00 CINA
Distrutta una Chiesa non ufficiale a Linfen (Shanxi)

Alcuni membri della comunità sono agli arresti domiciliari. Nel 2009 era stato arrestato il pastore e sua moglie.



17/09/2009 CINA
Chiesa protestante distrutta dalla polizia nello Shanxi. Feriti decine di fedeli
Raid notturno con 400 poliziotti e bulldozer. All’ospedale ai medici è stato proibito di portare soccorso ai feriti. Continua la campagna per l’eliminazione delle comunità protestanti sotterranee. Il video della distruzione

07/08/2014 CINA
Crescono i protestanti in Cina: le frustrazioni di Wang Zuoan
A un seminario sulla "cinesizzazione della cristianità a Shanghai", il direttore dell'Ufficio affari religiosi dice di voler sostenere le comunità protestanti e il loro sviluppo. In realtà il numero dei cristiani protestanti cresce al di fuori del controllo del governo. La campagna di distruzione di croci e chiese e gli arresti di fedeli.

05/01/2018 12:34:00 CINA
Il Consiglio mondiale delle Chiese visita i protestanti in Cina (ma solo quelli ufficiali)

La delegazione ecumenica sarà nel Paese dal 7 al 16 gennaio. Previsti incontri con le autorità dell’Ufficio affari religiosi e con il Movimento delle tre autonomie; predicazioni nelle più antiche chiese protestanti di Pechino; visite a Shanghai e a Xian. Ma i cristiani non ufficiali (80 milioni) sono più numerosi di quelli ufficiali (20 milioni) e criticano la sudditanza del Movimento al Partito.



07/04/2014 CINA
Wenzhou, cristiani sfidano il governo per impedire la demolizione della loro chiesa
Da giorni, circa 3mila fedeli della comunità protestante ufficiale di Ou Bei stazionano davanti al luogo di culto Sanjiang, appena ricostruito, che le autorità vogliono buttare giù per "motivi di sicurezza". Dietro la decisione del governo ci sarebbe la volontà di colpire la congregazione, che riunisce ogni domenica migliaia di fedeli, e la loro chiesa "troppo imponente".


Cerca
AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153
desk@asianews.it


GLACOM®